3349430082800 404 404info@unetenergia.it

L'Energia non ha colore

A Teresa Bellanova la delega all’energia

Con il rimpasto di Governo varato dal Presidnete del Consiglio, Matteo Renzi, Teresa Bellanova diventa vice ministro allo Sviluppo Economico delega all’Energia e alle crisi aziendali.

Sindacalista, è stata sottosegretario al Lavoro.

l'on. Teresa Bellenova, nuovo vice ministro vice ministro allo Sviluppo Economico delega all'energia e alle crisi aziendali.

L’on. Teresa Bellenova, nuovo vice ministro vice ministro allo Sviluppo Economico delega all’energia e alle crisi aziendali.

Read More

Lombardia, 3 milioni per FV con accumulo e ricarica veicoli elettrici dalla Regione

Su proposta dell’assessore all’Ambiente, Energia e Sviluppo sostenibile, Claudia Maria Terzi, la giunta regionale della Lombardia con seduta n. 151 dello scorso 28 Gennaio 2016,  ha approvato, tra gli altri, il provvedimento “Misure di incentivazione per la diffusione dei sistemi di accumulo di energia elettrica da impianti fotovoltaici e di sistemi di ricarica domestica per veicoli elettrici”, determinando la disponibilità a erogare incentivi per 3 milioni di euro.

Il bando è rivolto a soggetti pubblici e privati residenti in Lombardia e verrà pubblicato a breve. Lo scopo è quello di diffondere sempre più l’efficienza energetica e l’uso di energia prodotta da fonti rinnovabili.

Il provvedimento ha due obiettivi:

– l’erogazione di contributi, al fine di aumentare l’autoconsumo di energia elettrica prodotta da impianti fotovoltaici;
– installare sistemi di ricarica privata per veicoli elettrici e aumento del contributo già assegnato ai beneficiari del bando ‘Edifici a emissioni zero’.

 

PDuei

 

Read More

Il sindaco Vercesi su 84^ Cinque Mulini – Trofeo Unendo

Il sindaco di San vittore Olona, Marilena Vercesi, ha tracciato un primo bilancio dell’84^ edizione della Cinque Mulini – Trofeo Unendo Energia Italiana. In particolare ha sottolineato l’importanza dell’intervento economico di soggetti privati come Unendo Energia Italiana che hanno permesso alla prestigiosa Cinque Mulini di continuare a vivere.

Inoltre il primo cittadino di San Vittore Olona ha fatto il punto sulle energie rinnovabili legate al territorio.

Clicca qui per vedere l’intervista rilasciata dal sindaco Marilena Vercesi di San Vittore Olona

 

Marilena Vercesi, sindaco di San Vittore Olona

Marilena Vercesi, sindaco di San Vittore Olona

 

 

Read More

Su Varesesport.com l’intervista al presidente Pirola

Sul portale di informazione varesport.com ampia intervista realizzata con Giuseppe Pirola, presidente di Unendo Energia Italiana e Unendo Yamamay Busto Arsizio.

Clicca qui per leggere l’intervista al presidente Giuseppe Pirola su varesesport.com

Giuseppe Pirola è l’uomo nuovo dell’imprenditoria italiana e della pallavolo di casa nostra. Vulcanico, idee brillanti e, alle chiacchiere, preferisce i fatti. È il presidente di Unendo Energia Italiana srl, società retail del gruppo Unendo Energia Spa, che nasce nel maggio 2012 con lo scopo di portare l’energia elettrica prodotta dai propri impianti fotovoltaici nelle abitazioni e nelle imprese italiane. Anche in abbinamento con il CU-Q, il sistema di accumulo più evoluto al mondo, brevettato proprio da Unendo Energia Italiana e che permette di utilizzare l’energia del Sole anche alla sera in totale indipendenza dalla rete elettrica.
Pirola è anche il numero uno di Futura Volley Busto Arsizio, una della realtà top pallavolistiche a livello internazionale. “Unendo Energia Italiana è la mia creatura perché dal 2012 ad oggi abbiamo fatto passi da gigante, siamo un marchio consolidato, partendo praticamente da zero. Orgoglioso di quello che ogni giorno i miei dipendenti fanno per raggiungere gli obiettivi che ci poniamo. E nella pallavolo sto provando a portare la filosofia aziendale. A piccoli passi, poco alla volta per costruire qualcosa di importante. Per quel che riguarda la Uyba raccolgo l’eredita dalla famiglia Forte che con Massimo Aldera ha portato la Yama negli anni ad essere un modello sportivo da seguire non solo in Italia“.

Il presidente Giuseppe Pirola con la sua "creatura", il CU-Q

Il presidente Giuseppe Pirola con la sua “creatura”, il CU-Q

Pirola UYBAPirola è il manager italiano che nel tempo ha espresso, probabilmente con migliori risultati rispetto ai concorrenti, il concetto di green energy sul mercato italiano ed internazionale. Con 21 MWp di impianti fotovoltaici installati, Unendo Energia Italiana è oggi in grado di produrre circa 30.000.000 kWh annui di energia rinnovabile con l’obiettivo di arrivare con l’ausilio di partners ad una produzione di 150.000.000 di kWh e puntando ad acquisire 100.000 clienti nel giro di pochi anni. La nostra mission aziendale parla chiaro: siamo convinti che innovare significhi trovare il punto di connessione tra tecnica e miglioramento della condizione dell’uomo, che si concretizza nella realizzazione di prodotti e servizi che diventino indispensabili per la vita di ogni giorno. Questa convinzione ci impone di agire di fronte al problema reale dell’energia a basso costo e alla portata di tutti“.

Classe 1972, il presidente da giovane difendeva la porta della SC Caronnese: “Il calcio è una delle mie tante passioni e oggi, ad esempio, con Unendo Energia Italiana siamo addirittura il main sponsor della Caronnese. Vederla prima nel campionato di serie D mi riempie di gioia. Poi arriva la pallavolo, grazie a mia figlia Luna, ora in Minnesota a studiare”.

Luna Pirola con la maglia dell'UYBA

Luna Pirola con la maglia dell’UYBA

 

Già, il volley, la UYBA e l’amore verso una delle discipline sportive più belle ed affascinanti in assoluto: “La Futura Volley è patrimonio dello sport italiano. Al mio fianco una squadra di dirigenti di altissimo profilo manageriale come Enzo Barbaro e Giorgio Ferrario, mentre la mia scelta mirata di puntare su Paolo Lugiato nel ruolo di amministratore delegato ha permesso alla società di compiere il salto di qualità, sviluppando un nuovo modo di fare impresa nel mondo dello sport. Inoltre, l’aver avuto in gestione il PalaYamamay per fino al 2039 ci permette di lavorare con più serenità anche nell’ottica di costruire, anno dopo anno, squadre sempre più competitive, puntando sulle giovani e su progetti pluriennali. E poi la città di Busto Arsizio, gli Amici delle Farfalle, gli appassionati sportivi, i tifosi in generale e le famiglie, sono sempre più parte attiva di questa società. L’aver ottenuto il PalaYamamay per i prossimi 24 anni è stato reso possibile grazie alla lungimiranza di chi gestisce la cosa pubblica che ha capito che rispettando le regole, pubblico e privato possono e devono coesistere”. E aggiunge: “A tal proposito in questa avventura non sono da solo. Desidero ringraziare Francesco Pinto di Yamamay, Paolo Orrigoni di Tigros, Luca Franzoni di Viar ed Eugenio Franzetti di Peugeot e tutti gli altri che, intanto, nonostante il cambio ai vertici della Futura Volley, hanno avuto fiducia nel nuovo progetto e hanno voluto rafforzare e consolidare il loro legame con noi. Vorrei che il PalaYamamay diventasse la ‘nostra casa’…“.
pirolaBicchiere mezzo pieno e mezzo vuoto dopo il girone di andata: “Bisogna avere pazienza. Questa squadra è giovane, ma ambiziosa, affidata al migliore allenatore in circolazione che si chiama Mencarelli e con il quale costruire un percorso che durerà negli anni. I risultati sono certo che arriveranno. Stiamo lavorando anche e soprattutto sul settore giovanile con nuovi progetti da portare avanti. Purtroppo il nostro obiettivo di qualificazione alla Coppa Italia è stato bruciato, ma adesso puntiamo a ben figurare ai playoff. Ruolo importante fino ad ora l’ha giocato pure la stampa locale che ogni giorno è al nostro fianco, dedicandoci sempre spazi importanti, nell’interesse dello sviluppo del volley in rosa“.

Mario Mattioli, storico giornalista RAI, premia il presidente Pirola con l'ambita "Lupa Capitolina" (ph. volleybusto.com)

Mario Mattioli, storico giornalista RAI, premia il presidente Pirola con l’ambita “Lupa Capitolina” (ph. volleybusto.com)

Non solo Unendo Yamamay al PalaPiantanida, ma anche Club Italia: “Il nostro palasport è intanto la casa della pallavolo italiana. I successi della Nazionale maggiore di Bonitta nascono proprio qui al PalaYamamay e il nostro pubblico ha potuto ammirare le giovani azzurrine sin dalla prima giornata di campionato di A1. Oggi, che sono le anche le stelle della nostra Nazionale, siamo felici di essere stati lungimiranti anche in questa partnership con la Federazione perché è solo attraverso le sinergie che si posso ottenere i maggiori successi. Con il presidente del Comitato Regionale Fipav Lombardia, Adriano Pucci Mossotti, c’è un ottimo rapporto e ci siamo trovati dall’inizio sulla stessa linea. Tra l’altro mi trovo in perfetta sintonia anche con Mauro Fabris, presidente di Lega Pallavolo Serie A Femminile. La mia mancata elezione nel CDA di Lega è per me uno stimolo a continuare a lavorare nell’interesse della pallavolo italiana”. E aggiunge: “L’idea per le partite del Club Italia di realizzare una Expo della gastronomia al PalaYamamay pone l’accento sulla nostra volontà di promuovere attraverso lo sport tutto l’indotto che ne deriva a partire dalle aziende che ruotano attorno al volley, fino ai potenziali nuovi investitori che attraverso questa disciplina, si identificano“.
pirola premio mimmo fusco lupa capitolinaOttimi riscontri intanto dal Trofeo Mimmo Fusco, organizzato il 7 e l’8 gennaio scorsi proprio a Busto e che ha visto il presidente Giuseppe Pirola ricevere il premio Lupa Capitolina (in foto a lato volleybusto.com): “Abbiamo avuto ottimi riscontri sotto ogni punto di vista e ci siamo resi disponibili ad organizzare anche l’edizione 2016 sempre qui al PalaYamamay. Magari proveremo a coinvolgere le scuole e gli oratori, ad apportare alcune migliorie di natura strutturale all’evento. Nel complesso sono molto soddisfatto del lavoro fatto“.

Sugli obiettivi del 2016 il presidente Pirola non si sbottona: “Ci sono tutta una serie di iniziative in cantiere per quel che riguarda Unendo Energia Italiana che man mano comunicheremo. Intanto cercheremo di rafforzare il legame con l’estero e soprattutto con gli Stati Uniti dove il CU-Q, il nostro sistema di accumulo, comincia a farsi apprezzare. Di strada ne abbiamo fatta, a partire dall’impianto fotovoltaico costruito nel 2012 da Unendo Energia al CAAB di Bologna. Si tratta della più grande installazione fotovoltaica su sito energivoro in Italia ed una tra le più grandi in Europa per la produzione e il consumo di energia da fonte solare. L’accordo con la Conceria Gaiera Giovanni spa per la realizzazione di un impianto fotovoltaico della potenza di circa 210 kw in totale autoconsumo sarà, invece, uno dei grandi interventi del 2016“.

Read More

L’assessore Bortot elogia RTR e Unendo Energia Italiana

Mario Bortot, assessore allo sport del Comune di Roveto analizza i numeri importantissimi del Torneo di Natale 2015 e plaude il sostegno fondamentale di RTR – Rete Rinnovabile e Unendo Energia Italiana.

Clicca qui per vedere il video

Mario Bortot, assessore allo Sport del Comune di Rovereto

Mario Bortot, assessore allo Sport del Comune di Rovereto

Read More

L’assessore Mellarini su Unendo e RTR

Tiziano Mellarini, assessore allo sport della Provincia Autonoma di Trento, è intervenuto alla fase finale del Torneo di Natale, a Rovereto, soffermandosi anche sull’arrivo nel territorio di nuovi imprenditori nel settore delle energie rinnovabili di caratura internazionale come RTR e Unendo Energia Italiana.

Clicca qui per vedere il video

Tiziano Mellarini, Assessore alla cultura, cooperazione, sport e protezione civile della Provincia Autonoma di Trento

Tiziano Mellarini, assessore alla cultura, cooperazione, sport e protezione civile della Provincia Autonoma di Trento

 

Read More

Della Valentina (Pall. Rovereto): “Sport e ambiente in un progetto importante”

Roberto Della Valentina, presidente della Pallavolo Rovereto, presenta il torneo di volley femminile “Natale 2015” dedicato alle categorie dall’under 13 all’under 18.

RTR e Unendo Energia Italiana sono gli sponsor principali dell’evento.

Clicca qui per vedere l’intervista a Roberto Della Valentina

Roberto Della Valentina, presidente Pallavolo Rovereto

Roberto Della Valentina, presidente Pallavolo Rovereto

Read More

Lugiato (RTR): “Non si fa impresa se non c’è impegno sociale”

Questa mattina nella Sala degli Affreschi di Progetto Manifattura di Rovereto (TN), RTR – Rete Rinnovabile ha presentato, nel corso di una conferenza stampa, due inizitive per il sociale: il torneo di volley femminile che si disputerà nei giorni 27, 28 e 29 dicembre 2015 ed organizzato per il 26° anno dalla Pallavolo Rovereto, mentre il secondo riguarda l’Intercity Ramblers dell’associazione Ubalda Bettini Girella legato alle famiglie e adolescenti.

Unendo Energia Italiana è al fianco di RTR-Rete Rinnovabile in qualità di sponsor della manifestazione di pallavolo.

Paolo Lugiato, ammistratore delegato di RTR ha spiegato come “sia importante credere nei valori dello sport e del ruolo fondamentale che gioca nella formazione dei giovani. Non si può fare impresa se non c’è impegno sociale e abbiamo voluto accompagnare il nostro arrivo sul territorio con un paio di iniziative meritevoli di attenzione. Si tratta di due realtà che esistono su Rovereto da oltre 20 anni: la pallavolo Rovereto anche attraverso il torneo di volley giovanile e il progetto Intercity Ramblers dell’associazione Ubalda Bettini Girella. Parliamo di green ma soprattutto del futuro del nostro paese mediante l’associazione e il volley. Dunque, bambini e famiglie, dove l’energia da profondere e’ sempre tanta”.

RTR che si è insediata il 20 ottobre 2015 nella sede di Progetto Manifattura prova a riscrivere la storia di una stabilimento che è considerato icona del commercio da quando si chiamava Manifattura Tabacchi e oggi, invece, sempre più a trazione green economy. “La Provincia ha ha avuto – continua Lugiato – la brillante idea di dare a nuove aziende, in un business completamente diverso che è quello del green, la possibilità di occupare questo stabile che ha un prestigio e una storia e si conferma realtà importantissima per Rovereto”.

RTR – Rete Rinnovabile e Unendo Energia Italiana, un binomio vincente anche in Trentino. “Con Giuseppe Pirola, presidente di Unendo Energia Italiana- conclude l’AD di RTR –  siamo accumunati oltre che da una profonda amicizia anche da valori molto forti, legati all’impegno nel sociale, nello sport nella pallavolo di Busto Arsizio. Anche Pirola ha scelto di trasferire la sua azienda a Rovereto convinto della bontà di questo progetto, dalla possibilità di collaborare con il Progetto Manifattura e di sviluppare ulteriori imporanti risultati anche qui in Trentino a Rovereto”.

Alessandro Olivi, assessore allo sviluppo economico e lavoro della Provincia plaude la doppia iniziativa di RTR e conferma la vocazione di Rovereto di “attrarre nuovi importanti investitori”. Non esclude, infine, che Rovereto possa diventare la Silicon Valley del green.

Mauro Casotto, direttore del Dipartimento Internazionalizzazione, attrazione e sviluppo imprese di Trentino Sviluppo ha dichiarato: “RTR incarna il tipo di imprese che vogliamo in Progetto Manifattura, pronte a raccogliere la sfida ambientale lanciata dai grandi della terra con il recente accordo di Parigi sul clima e da Papa Francesco”.

Per Rachele Lorandi, coordinatrice del progetto Intercity Ramblers “questo progetto si propone di creare le condizioni per la pratica di esperienze di convivenza positiva dei ragazzi e delle ragazze, dei bambini e delle bambine tra loro e con significative figure adulte di riferimento”.

Roberto Della Valentina, presidente della Pallavolo Rovereto, per rimanere in tema, punta sulla linea.. verde con una manifestazione dedicata ai nuovi talenti del volley femminile. Citazione per Valentina Rania, Silvia Fondriest e Raphaela Folie prodotti sportivi del territorio. “La presenza di Unendo Energia Italiana e RTR dà lustro all’evento che ogni anno acquisisce sempre più prestigio”.

Presente anche il sindaco di Rovereto, Francesco Valduga che ha dato il benvenuto a Paolo Lugiato e a tutta RTR – Rete Rinnovabile. Ha presentato l’evento, il giornalista Piero Giannico.

 

Clicca qui per guardare l’intervista di Paolo Lugiato, amministratore delegato di RTR – Rete Rinnovabile

Paolo Lugiato, a.d. RTR - Rete Rinnovabile

Paolo Lugiato, a.d. RTR – Rete Rinnovabile

Read More

Fabrizio Oreti e il progetto green di Gorizia

La rubrica “L’Energia non ha colore” di Unendo Energia Italiana, ospita Fabrizio Oreti, consigliere comunale di Gorizia con delega al wifi.

“Questa amministrazione comunale crede nel veicolo della comunicazione. Internet- ci racconta Oreti – non è solo uno strumento di svago, ma anche di studio, di lavoro e soprattutto attraverso la rete si comunica. Lo forniamo a titolo gratuito a tutti i goriziani perchè puntiamo su questo servizio e in questa maniera possiamo fare risparmiare qualche soldino ai nostri cittadini in un momento nel quale la crisi economica non manca”. Occorre però profondere tanta energia… “Sicuramente tanta energia fisica, economica ed informatica, perchè lo ricordo, il wireless era partito per essere fornito ad alcune vie della città ed ora ci siamo allargati in tutto il centro. Mi preme specificare che stiamo potenziando questo servizio e i dati ottenuti sono davvero importanti: oltre 200 mila connessioni negli ultimi 6 mesi. E poiché sono numeri importanti dobbiamo potenziare il servizio wireless per renderlo efficente ed efficace per il cittadino”. Gorizia è tra le città d’Italia dove i cittadini pagano meno tasse rispetto,: “Qui a livello comunale sono al minimo storico. E’ dal 2009 che noi non aumentiamo praticamente nulla, dove l’aliquota irpef è ancora pari a zero, e penso sia già questa una buona notizie per tutte le famiglie del territorio”. E aggiunge: “Gorizia città green? Si lo è, perchè la qualità dell’aria è buona e non ci sono sprechi di energia. Ricordiamo che l’energia, l’ambiente e il green non hanno colori politici come la tutela dell’ambiente. Soprattutto alla luce della conferenza mondiale sul clima che si è conclusa qualche giorno fa a Parigi dove tutti i paesi del mondo si sono impegnati ad occuparsi in maniera migliore dell’ambiente, del clima e dell’energia”. Infine parla del fotovoltaico nel goriziano: “Gorizia è a buon punto sul fotovoltaico. Proprio a prescindere dai colori politici – perchè questi discorsi non hanno tendenze di area – nel tempo la nostra città ha investito molto nel settore e quindi l’orientamento è quello di continuare sulla strada delle energie rinnovabili”.

Clicca qui per vedere l’intervista realizzata da Piero Giannico a Fabrizio Oreti, consigliere comunale di Gorizia.

Fabrizio Ortei, consigliere comunale di Gorizia con delega al wifi

Fabrizio Oreti, consigliere comunale di Gorizia con delega al wifi

Read More

ADFM/ Barbato, amore incondizionato per il volley

0611_VARSPO_14

Tommaso Barbato (ph. Gabriele Alemani)

Tommaso Barbato (ph. Gabriele Alemani)

Sul periodico ADF Farfalle Magazine, in distribuzione al PalaYamamay in occasione delle gare interne dell’Unendo Yamamay Busto Arsizio,  Tommaso Barbato scoutman dell’Unendo ha concesso una lunga intervista, approfondendo le tematiche relative all’attività di Unendo Energia Italiana.

 

E’ l’uomo ombra della squadra e dello staff tecnico. Fa il cosiddetto lavoro ‘sporco’. Si dice, nel gergo pallavolistico, che ‘fare’ lo scoutman sia uno di quei ruoli paragonabili ad un attaccante o ad un palleggiatore. In poche parole è decisivo per le sorti e la buona riuscita della preparazione di una partita e soprattutto, nel corso di un match riesce a dare riferimenti in tempo reale all’allenatore di come talvolta si possano apportare correttivi in corsa. Lui è Tommaso Barbato e di professione fa, appunto, lo scoutman. “Ma sono stato per tanti anni vice allenatore ad Urbino e una parentesi a Torino che mi hanno formato e mi hanno permesso di amare ancora di più quella reputo la mia pallavolo”. Quella di eccellenza che lo ha portato a far parte dello staff tecnico della nazionale bulgara allenata da Marcello Abbondanza e poi nello staff delle nazionali giovanili dell’Italia, fino alla seniores con Marco Bonitta al Mondiale 2014. “Beh quest’estate con coach Luca Cristofani, Tammone e Mattiroli abbiamo conquistato il bronzo mondiale con l’Under 20. Soddisfazione”. E Tommaso, per lavorare bene e rendere al massimo, ha un rapporto molto particolare con l’energia. “Ne consumo davvero tanta! Certo perché sia lo scoutman sia il videoman lavorano sia a casa e sia in palestra. E se non c’è una luce chiara si rovinano gli occhi. Evito le lampade al neon e preferisco quelle al led, anche se oggi in alcune strutture ho trovato vecchie lampade o lampadine al tugsteno”.

Sempre disponibile con i tifosi, amato dalle giocatrici, analizza nel dettaglio ogni singolo movimento della sua squadra e di quelle avversarie. Davanti ad una tastiera di un pc, naturalmente. “Ogni giorno imparo sempre qualcosa di nuovo – continua – ho la fortuna di lavorare con uno staff d’eccellenza composto da coach Marco Mencarelli, Marco Musso, Christian Tammone e Alessandro Mattiroli”. Niente sprechi di luce per casa: “Per carità, si consumerebbe troppo e poi non ci vuole nulla a premere il bottone off per evitare gli sprechi. Soprattutto da quando abbiamo Unendo Energia Italiana come fornitore di luce e gas devo confidarvi che il risparmio in bolletta è certificato. E poi il caldo che abbiamo al PalaYamamay è quello prodotto da Unendo. Credo che una struttura ecosostenibile come il PalaYamamay sia probabilmente una delle poche esistenti in Italia se non proprio l’unica. Anche ad avere un parcheggio con pensiline fotovoltaiche. Dai dati che ho in mio possesso, questo impianto solo nel 2014 ha prodotto 840 mila kWh pari al fabbisogno di 1000 famiglie, oltre a 340 mila kg di C02 non immessi in atmosfera, ovvero circa 385 alberi salvati. Quindi credo che sia quasi fisiologico passare ad Unendo Energia Italiana per luce e gas”. Poi ci racconta dell’esperienza alla Futura Volley. “Lavorare per questa società, passato, presente e futuro della pallavolo italiana e mondiale credo sia un sogno che si realizzi. Il presidente Pirola è molto vicino alla squadra, presente quasi sempre agli allenamenti pronto a stimolarci per dare sempre il massimo. Lavorare in Unendo Yamamay è l’idea per chi aspiri a completarsi professionalmente e dove il main sponsor ci fa sentire parte attiva ed integrante del progetto. Tutti uguali, senza distinzioni”.

(P.G.)

Read More